Premio Europa per il Teatro Premio Europa per il Teatro Premio Europa per il Teatro Premio Europa per il Teatro
X Edizione - Oskaras Korsunovas
VIII Premio Europa per il Teatro Nuove Realtà Teatrali

Oskaras Korsunovas nasce a Vilnius nel 1969. A vent'anni, Oskaras Korsunovas fa
parte del Movimento lituano per la Ricostruzione Sajudis e in seguito entra
alla Lithuanian Music Academy. Frequenta ancora il primo anno quando mette in
scena il suo primo spettacolo "There to be here". L'opera rivela una
particolare logica umoristica e una teatralità accademica innovativa e
provocatoria nei confronti del teatro lituano. Oskaras Korsunovas istituisce un
teatro indipendente - l'Oskaras Korsunovas Theatre. Nel frattempo il giovane
regista lavora principalmente al Lithuanian Academic Theater dove continua a
rappresentare opere del teatro dell'assurdo russo ("The Old Woman", "The Old
Woman II", "Hello Sonya New Year") e continua a promuovere il dramma lituano e
occidentale contemporaneo alle "New Drama Actions". A metà degli anni Novanta,
sono state rappresentate le famose produzioni "P.S. File O.K." di Sigitas
Parulskis, "Flying Dutchman" di R.Wagner, e "Roberto Zucco" di B.-M.Koltes. Con
questi spettacoli Oskaras Korsunovas cambia in maniera fondamentale la
rappresentazione scenica consueta e i suoi elementi - musica, coreografia,
scenografia, luci, possibilità tecniche, e, ovviamente, pone un impegno
particolare nel lavoro con gli attori. Nel 1998 viene fondato l'Oskaras
Korsunovas Theatre (OKT). In due anni il team creativo dell'OKT ha preparato un
vasto repertorio e stabilito stretti contatti con gli organizzatori dei
festival stranieri. Molti festival europei hanno cominciato a cooperare con l'
OKT. Grazie a queste cooperazioni sono stati messi in scena spettacoli come "Il
Maestro e Margherita" di M. Bulkhakov, "Edipo Re" Di Sofocle, "Sogno di una
notte di mezza estate", "Romeo e Giulietta" di W. Shakespeare, "Faccia di
fuoco" di M. von Mayenburg, "One Night Stand" di G.Stefanovski e altri. Nel
2001 Oskaras Korsunovas riceve il prestigioso premio dell'European Theatre
Union, il "Premio Europa per il Teatro per le Nuove Realtà Teatrali".